Jordan factory

Dopo aver tentato la fortuna per diversi anni come viaggiatore in Europa centrale, Wilhelm Jordan tornò a Copenaghen e fondò il suo negozio di pettini. Tuttavia non riuscì a fornirgli abbastanza denaro per vivere, così nel 1837 chiuse il negozio e andò con due colleghi fabbricanti di pettini a Christiania, come era conosciuta allora la capitale della Norvegia, Oslo, per cercare fortuna lì. I tre fondarono una modesta attività di fabbricazione di pettini nel centro della città il 5 agosto 1837, che oggi si è evoluta in una delle principali fabbriche di spazzole d’Europa.

Allo stesso tempo Wilhelm Jordan chiese la cittadinanza norvegese che fu concessa il 19 gennaio 1838. Dopo aver completato il suo giuramento, Wilhelm Jordan ottenne la cittadinanza e lo status di maestro costruttore di pettine a Christiania. Le formalità finali includevano otto giorni per presentare una lettera civile alla stazione di polizia e pagare la tassa al magistrato.

Dopo alcuni anni, Wilhelm era ben stabilito e prosperava grazie ad una forte economia locale. Tale era il suo ottimismo che decise di fare il suo primo investimento significativo, comprando una proprietà a Skippergaten 44. Questa posizione geografica strategica nella capitale fornì l’ambiente ideale per continuare a sviluppare la sua attività.

Nel 1845 Wilhelm Jordan, intuendo un’opportunità di business, iniziò ad interessarsi alla produzione di spazzole, dato che a quel tempo Christiania non aveva un proprio produttore di spazzole. Wilhelm Jordan non aveva alcuna esperienza precedente del mestiere, ma ancora una volta partì per Amburgo e nell’ambiente intraprendente della città che produceva pennelli si fece un certo numero di amici che, insieme alle loro famiglie, lo accompagnarono di nuovo a Christiania. Con la sua nuova attenzione alla produzione di pennelli, l’attività di Wilhelm Jordan continuò a crescere e a prosperare.

Christiania brucia

Nel 1858 Christiania fu colpita da un grande incendio, che il 14 aprile bruciò un gran numero di case insieme al loro contenuto in molte delle migliori località della città. Il risultato fu che ampie parti della città dovettero essere ricostruite e ristrutturate, creando una domanda significativa tra gli ebanisti locali per legni esotici stranieri. Ancora una volta non c’era nessuna azienda in città in grado di soddisfare questa domanda improvvisa, e così Wilhelm Jordan tornò ad Amburgo dove comprò tre lotti di legname di alta qualità, principalmente il tanto ricercato mogano. Questo fu l’inizio di un altro importante nuovo business, questa volta nel legname straniero e nella produzione di impiallacciature di legno pregiato.

Muore Wilhelm Jordan

Wilhelm Jordan morì il 19 marzo 1879 all’età di 70 anni, lasciando dietro di sé un fiorente impero commerciale e successori capaci di preservare e costruire su ciò che aveva creato. Morì da uomo ricco e da cittadino rispettato della città di Christiania. Fu suo figlio maggiore, Fredrik William Jordan, nato il 4 settembre 1841, che avrebbe sviluppato ulteriormente le attività di produzione di pettini e spazzole. Mentre a quel tempo l’introduzione della macchina a vapore stava portando seghe e torni a motore come mezzi di produzione industriale efficiente, la produzione di spazzole si affidava ancora ad abili artigiani che lavoravano a mano per realizzare l’intera gamma, dalle spazzole di lusso più raffinate alle semplici scope e spazzole per pulire.

Setole di piassava e Carl Jeppesen

Negli anni 1870 le strade delle città europee venivano ancora spazzate con scope di betulla. Tuttavia è stato intorno a questo periodo che gli Stati Uniti sono stati i primi a introdurre le scope fatte con le setole di piassava che si trovano ancora oggi in uso, e l’innovazione si è presto fatta strada in Europa e in Norvegia. Fu Fredrik W. Jordan a riconoscere per primo questa opportunità e, grazie alle sue conoscenze in Danimarca, entrò in contatto con lo specialista Carl Jeppesen, che si trasferì a Christiania con la sua famiglia e iniziò la produzione di piassava. Oltre ai suoi interessi commerciali, il talentuoso danese aveva anche forti interessi sociali, giocando un ruolo centrale nello sviluppo del Partito del Lavoro norvegese di cui, nel 1894-1897, fu presidente del partito. Carl Jeppesen fu anche un importante politico locale e servì nel consiglio comunale dal 1898 al 1925. Dal 1917 al 1919 fu anche il primo sindaco laburista della capitale. Era una personalità colorata e versatile che ha lasciato un segno indelebile nella storia di Christiania e della Norvegia. Morì nel gennaio 1930 e gli fu intitolata una strada a Sandaker a Oslo.

LEGGI DI PIÙ SULLA STORIA DI JORDAN

Post correlati

Jordan Green Clean Toothpaste

Protezione efficace dalla carie con Jordan Green Clean

È importante proteggere efficacemente i denti dalla carie. Con il dentifricio Jordan Green Clean, non dovete scendere a compromessi sull'efficacia per aiutare il pianeta. Gli…

Leggi di più

I benefici del dentifricio al fluoro

È un mito comune che il fluoro faccia male ai denti. In realtà, i benefici del fluoro per i denti sono notevoli e ben documentati.

Leggi di più

Plastica riciclata nei prodotti dentali: Intervista allo sviluppatore del prodotto

Stiamo lavorando per implementare la plastica riciclata in tutti i nostri prodotti principali, ma perché non tutti i prodotti sono al 100% in plastica riciclata…

Leggi di più