La storia

Wilhelm Jordan si trasferì a Christiania, com’era conosciuta allora la capitale della Norvegia, Oslo, nel 1837. Insieme a due colleghi fabbricanti di pettini, il 5 agosto 1837 fondò una modesta attività di fabbricazione di pettini nel centro della città, che oggi si è evoluta in una delle principali fabbriche di spazzole d'Europa.

Nel 1845 Wilhelm Jordan iniziò a interessarsi alla produzione di spazzole, dato che a quel tempo Christiania non aveva un proprio produttore di spazzole. Non avendo alcuna esperienza precedente nel settore della produzione di spazzole, Wilhelm partì per Amburgo e nell'intraprendente ambiente di produzione di spazzole della città, si fece diversi amici che, insieme alle loro famiglie, lo accompagnarono di nuovo a Christiania. Con la sua nuova attenzione alla produzione di spazzole, l'attività di Wilhelm Jordan continuò a crescere e a prosperare.

Scopri di più

Jordan oggi

Con una grande eredità ed esperienza nella produzione di spazzole, Jordan ha continuato a evolvere il suo business. Oggi Jordan è divisa in tre aree diverse: Oral care, Home care e House care. Per quanto riguarda l'igiene orale, Jordan ha ampliato la sua gamma, passando dall'includere solo gli spazzolini da denti all'offrire tutto il necessario per prendersi cura dei propri denti. Dal dentifricio e dal filo interdentale ai prodotti per esigenze speciali, la nostra missione è di fornire alle persone le migliori soluzioni.

Cronologia

2020

Estensione della linea Jordan Green Clean

La linea sostenibile si espande con dentifrici, stuzzicadenti, filo interdentale e flosser - tenedo conto i tuoi bisogni e quelli del pianeta.

Spazzolino da denti sostenibile con manico in plastica riciclata al 100%, setole a base biologica al 100% e confezione in carta riciclata al 100%. Progettato dal designer scandinavo Andreas Engesvik.

Step by Step riceve il premio "Award for Design Excellence". Viene introdotto il collutorio MultiAction. Questo collutorio offre una protezione all-in-one, prevenendo il tartaro, dà denti più forti e contribuisce a gengive più sane. Creazione di una nuova gamma globale di prodotti per il filo interdentale. Tutta la produzione di prodotti per la pulizia di Flisa è decisa a chiudere per il trasferimento fuori dalla Norvegia. La fabbrica di Flisa è uno dei produttori di bastoncini dentali leader nel mondo e la produzione di bastoncini dentali continuerà nella fabbrica.

Personal & Home Care è responsabile dei prodotti per l'igiene orale venduti nei supermercati e nelle farmacie, e dei prodotti per la pulizia della casa venduti nei supermercati. House Care si concentra su strumenti per la pittura e prodotti per la pulizia venduti attraverso i canali fai-da-te e professionali. Home Collection - una collezione da cucina completamente nuova con spazzola per piatti, strofinaccio e canovaccio abbinati. Fresh Mouthrinse e Protect Fluoride Rinse sono stati lanciati con successo. Entrambi i prodotti sono senza alcool e danno un alito fresco di lunga durata e protezione dal fluoro.

Viene lanciato un nuovo pacchetto di tavolette dentali con nuovi entusiasmanti disegni.

Era disponibile in una serie di design diversi che davano ai consumatori l'opportunità di scegliere il loro preferito. Le nuove serie di pennelli Basic, Perfect e Ultimate furono lanciate con grande successo. Per-Arnfinn Brekke fu assunto come CEO di Jordan AS. È la sesta generazione dopo il fondatore Wilhelm Jordan.

Jordan allo stesso modo ha spostato la maggior parte della sua produzione di spazzolini da denti da Wisdom all'Asia per rimanere competitiva.

Ciascuna delle fabbriche aveva la capacità di soddisfare l'intera domanda annuale di spazzolini del gruppo. In quest'anno tutta la produzione di spazzolini è stata spostata dalla Norvegia alla fabbrica Wisdom in Inghilterra. Tuttavia la fabbrica di Flisa rimane uno dei siti di produzione leader al mondo per i bastoncini dentali e produce anche spazzolini domestici per il mercato norvegese.

Questi hanno vinto il World Wide Packaging Award della società e un premio per Design Excellence.

Lo spazzolino T42 è stato lanciato, e il nuovo modello principale di spazzolino Jordan è stato un grande successo. T42 ha sostituito il precedente modello principale T4 "Jordan's new long" che è stato lanciato nel 1974.

La spazzola per piatti Trend era innovativa sotto diversi punti di vista per Jordan, con un'enfasi particolare sul design, il colore e la qualità del prodotto. La produzione di spazzolini da denti si trasferì da Oslo alla fabbrica di Flisa.

1998

Le fabbriche di spazzolini si trovano a Sanodent e Wisdom.

Dato che Jordan aveva sede al di fuori dell'UE, diventò necessario per l'azienda iniziare la produzione di spazzolini all'interno dell'UE. Nel 1985 fu deciso di iniziare a costruire una nuova fabbrica a Kerkrade, nei Paesi Bassi. Due anni dopo l'impianto era pronto e fu chiamato Sanodent bv. La produzione sul sito consisteva principalmente di spazzolini da denti a marchio proprio. Nel 1998 Jordan vendette lo stabilimento Sanodent e comprò il produttore britannico di spazzolini Wisdom Toothbrush Ltd.

Nel 1973 Jordan aveva firmato un accordo di collaborazione con il produttore di pennelli Bankeryd Penselfabrik in Svezia. Nel 1979, Jordan ha acquistato una quota di maggioranza del produttore svedese, che era stato rinominato Anza, prima di acquistare finalmente, nel 1989, il resto della società, facendola diventare parte del Gruppo Jordan. Era una mossa logica per Jordan, il cui coinvolgimento nella produzione di pennelli risaliva a Skippergaten alla fine del 1800. Mentre la produzione di pennelli e spazzole si era evoluta negli anni in un'industria sofisticata, era sempre stata un importante contributo alla crescita aziendale e l'acquisizione consolidò la posizione di Jordan in questo settore.

Nel 1987 Jordan acquistò, e successivamente rilevò, la Peri-dent, un produttore leader di filo interdentale, insieme al suo stabilimento di produzione in Scozia. Come fornitore, Peri-dent aveva la capacità di fornire prodotti di alta qualità in modo costante, un fattore importante per Jordan quando la qualità della produzione dei fornitori poteva talvolta variare notevolmente.

Il settimanale televisivo Business e Aftenposten, il più grande quotidiano norvegese, hanno nominato Jordan come azienda dell'anno nel 1986 citando, tra le altre cose, la capacità dell'azienda di conquistare la leadership del mercato, anche in un contesto internazionale, dopo la forte crescita degli anni precedenti. Inoltre, Jordan si era distinta come distinto sviluppatore attraverso il suo investimento di successo a Flisa, dove l'azienda ha posto grande enfasi sullo sviluppo tecnologico, fornendo così preziosi guadagni di efficienza.

Fino al 1975 l'azienda produceva sotto il nome di A/S W. Jordan Børste & Penselfabrik. Tuttavia con la forte crescita a livello internazionale questo fu visto come poco pratico e fu deciso di modificare il nome in semplicemente Jordan AS.

Il gennaio 1973 vide l'introduzione di una nuova celebrità per il popolo norvegese. Jonatann da Jordan divenne molto popolare sia tra i bambini che tra gli adulti mentre svolgeva il suo compito di aiutare le persone a prendersi cura dei loro denti e delle loro gengive. Jonatann ha mantenuto un eccellente tasso di consapevolezza tra i bambini norvegesi per un certo numero di anni, con un punto in cui il 72% dei bambini norvegesi tra i 6 e i 12 anni riconosceva Jonatann e sapeva cosa rappresentava. Il Club Jonatann, fondato alcuni anni dopo, aveva quasi 7000 membri al suo picco. L'anno dopo l'introduzione di Jonatann, lo spazzolino T4 "Jordan's new long" fu lanciato nel mercato scandinavo e in Spagna. Sostituiva un modello di spazzolino che era stato un successo dal 1960. Il nuovo T4 aveva un collo più lungo rispetto agli altri spazzolini sul mercato. Questo significava che era più facile pulire i denti in profondità nella bocca, dove è più probabile che si sviluppino le carie. Come secondo produttore mondiale di spazzolini da denti, Jordan sentiva una grande responsabilità nel migliorare la salute dei denti e continuò a investire in ricerca e sviluppo. Oltre a lavorare per migliorare il suo marketing, la produzione e le capacità tecniche, Jordan ha anche assunto un dentista con una formazione speciale in parodontologia come consulente dentale.

Quest'anno Jordan ha ricevuto il premio del Norwegian Trade Council per le esportazioni, sponsorizzato dalla SAS. Il premio è stato assegnato in riconoscimento degli sforzi pionieristici dell'azienda nel marketing delle esportazioni. Più tardi quell'anno, il filo interdentale è stato introdotto nella gamma dell'igiene orale, mentre il collutorio è stato introdotto nel mercato norvegese. Insieme agli spazzolini da denti, al filo interdentale e ai bastoncini dentali, questo ha creato un'offerta completa per l'igiene orale da Jordan.

Con l'introduzione dei bastoncini dentali, Jordan si rese conto che aveva bisogno di trasferire la sua fabbrica di legno, allora situata a Oslo, in un luogo vicino a dove venivano prodotte le materie prime. Questo avrebbe comportato un notevole risparmio nei costi di trasporto, una riduzione delle scorte e la liberazione di beni preziosi. Il comune di Åsnes, situato a Solør, fu scelto come luogo ideale. Era vicino alla fornitura di legname e il sito aveva una superficie di 38 acri con l'opzione di acquistare altri 30 acri. L'offerta di Jordan fu accettata e iniziò la progettazione di una nuova e moderna fabbrica di legno a Flisa. Nell'autunno del 1967, ebbe luogo la cerimonia del taglio del manto erboso e alla fine del 1968-1969, dopo un breve periodo di prova e la messa in funzione delle macchine, iniziò la produzione regolare sul sito e la divisione legno completò il suo trasferimento da Oslo a Flisa. Negli anni successivi, altre capacità di produzione furono trasferite da Oslo a Flisa, e alla fine del 1972 la fabbrica aveva 60 dipendenti.

A metà degli anni '60 la salute orale iniziò a diventare una questione di serio interesse pubblico. Da quel tempo Jordan stabilì dei legami con un igienista presso il Dipartimento di Odontoiatria, mentre il dipartimento di produzione impiegò per la prima volta un designer. Lo scopo di queste mosse innovative era quello di assicurare che Jordan mantenesse un costante vantaggio nello sviluppo rispetto alla concorrenza, un compito che era visto come la massima priorità. Nel 1966, Jordan decise di lavorare a tutto campo sulla produzione di bastoncini dentali. Fu uno dei principali parodontologhi, il professor Jens Wærhaug, a suggerire a Jordan di sviluppare e produrre bastoncini dentali. L'obiettivo era quello di creare un detergente per gli spazi tra i denti che sarebbe stato più efficace e più facile da usare del filo interdentale. Anche se molti erano scettici, Jordan scelse di seguire questo consiglio e il prodotto si dimostrò successivamente valido. Tuttavia, il nuovo prodotto richiedeva nuovi metodi di produzione. La fresatura a mano delle piastrine si dimostrò lunga e costosa, così l'azienda decise di costruire una macchina completamente automatizzata che potesse produrre 40 000 bastoncini dentali per foglio. Un altro prodotto appositamente sviluppato, che nel corso degli anni ha mostrato una crescita costante, è stato introdotto in questo periodo: il bastoncino dentale in confezione singola. Dai modesti inizi negli anni '80, la domanda di questo prodotto è cresciuta nel corso degli anni e oggi si possono trovare sulla maggior parte dei voli e dei ristoranti di tutta Europa.

Quest'anno Jordan ha visto il suo dipendente Roald Aas vincere una medaglia d'oro olimpica nei 1500 metri di pattinaggio di velocità a Squaw Valley, USA.

Gli spazzolini da denti avevano il grande vantaggio di essere uno dei pochi prodotti che potevano essere venduti in quasi tutti i paesi senza cambiare il design, e Jordan fece le sue prime vendite all'estero di successo fornendo spazzolini nel Regno Unito, Danimarca, Svezia e Finlandia. Un versatile porta-spazzolini con ripiani rotondi e spazio per 12 spazzolini su ogni ripiano fu sviluppato e lanciato con grande successo in tutta l'Europa occidentale negli anni '60, prima di andare successivamente in tutto il mondo. Nel 1964 le vendite totali di spazzolini di Jordan avevano raggiunto quasi 8 milioni e le vendite e le esportazioni erano aumentate del 40% rispetto all'anno precedente, così fu deciso di lanciare "Jordan" come marchio internazionale. Nel 1967, dieci anni dopo che Jordan aveva iniziato la sua spinta all'esportazione, il 35% della produzione totale veniva esportato e gli spazzolini Jordan erano ora leader di mercato in cinque paesi al di fuori della Norvegia: Svezia, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi e Svizzera.

Alla fine degli anni '50 Jordan entrò in un periodo di concorrenza sempre più forte dall'estero e intensificò le sue attività di vendita. Di conseguenza, fu avviata un'iniziativa per costruire una forte organizzazione di vendita in Norvegia. Jordan aveva all'epoca 32 diversi modelli di spazzolini da denti. Questi erano imballati in scatole di cartone e tenuti fuori dalla vista in cassetti dietro il bancone dei negozi. Si decise ora di concentrarsi su uno solo di questi spazzolini, che doveva essere commercializzato e presentato sugli scaffali dei nuovi negozi self-service. La produzione e la vendita degli altri modelli di spazzolini fu interrotta. Questo rappresentò un cambiamento molto deliberato nella strategia di marketing. Quando Jordan iniziò ad esporre i suoi prodotti in un ambiente di negozio, si sviluppò una crescente consapevolezza dell'influenza della presentazione sulle decisioni di acquisto dei clienti. Jordan fu una delle prime aziende in Norvegia ad orientare le sue attività verso il mercato, con tutta la sua solita accuratezza. Fino al 1957 Jordan era ancora concentrata principalmente sul suo mercato nazionale. Quando in quel periodo iniziarono le discussioni sulla creazione di un mercato comune europeo, che avrebbe significato maggiori importazioni di prodotti concorrenti in Norvegia, divenne necessario esplorare nuove scelte strategiche. Di conseguenza si decise che l'azienda avrebbe iniziato ad esportare più prodotti. Jordan iniziò anche a sviluppare, produrre e vendere spazzole per aspirapolvere e boccagli di plastica per i prodotti dei maggiori produttori di aspirapolvere in Europa. Essendo un settore altamente competitivo, quest'ultimo era soggetto a pressioni di prezzo sempre crescenti, per cui divenne una priorità intensificare ulteriormente la vendita delle gamme di prodotti Jordan.

Nel 1954 Jordan iniziò a commercializzare i suoi spazzolini in Norvegia con il nome "Pronto". L'anno seguente fu introdotto il familiare slogan "Jordan knows how". Questo è stato un marchio di fabbrica di Jordan da allora ed è entrato nella lingua norvegese come una frase universalmente riconosciuta.

All'inizio degli anni '50 l'azienda aveva due rappresentanti che coprivano tutta la Norvegia e aveva nominato dei distributori in tutte le principali città. Fu in questo periodo che il nylon sostituì le setole di maiale che fino ad allora erano state usate negli spazzolini da denti.

1940

Gli anni della guerra.

Poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale Jordan ampliò la produzione e acquistò il primo macchinario di stampaggio in Norvegia. Durante la guerra, la macchina produceva pettini e dopo fu usata per produrre manici di spazzolini da denti in plastica, rappresentando un importante progresso nelle capacità tecniche della base produttiva dell'azienda. La guerra ha lasciato il segno nel business. Le nuove attrezzature di produzione non erano disponibili e come tutti gli altri l'azienda doveva fare del suo meglio con macchinari obsoleti. Era anche importante tenere insieme la forza lavoro, poiché la perdita di dipendenti chiave poteva creare seri problemi, in particolare perché Jordan era l'unica azienda del suo genere nel paese, il che rendeva difficile ottenere lavoratori esperti. La fine della guerra arrivò al momento giusto, con l'azienda a corto di materie prime e i suoi macchinari usurati, ma la situazione era tutt'altro che disperata, dato che aveva ancora il suo personale fedele e i mezzi per investire in nuovi impianti e scorte.

Il 1937 vide Jordan celebrare il suo 100° anniversario, e allo stesso tempo si stava sviluppando in un business sostanziale, producendo 225.000 spazzolini da denti all'anno. Il fatturato nel 1937 era di 1,3 milioni di corone norvegesi e l'azienda impiegava 144 persone.

Con una mossa di vasta portata, nel 1927 Jordan introdusse gli spazzolini da denti nella sua già ampia gamma di prodotti per spazzole. Questo fu portato avanti da Hjalmar Jordan, nipote del fondatore ed ex CEO, e portò una dimensione completamente nuova al business. È nato come risultato dei suoi numerosi viaggi all'estero, dove ha osservato la grande produzione di spazzolini da denti e si è reso conto dell'enorme potenziale che questo rappresentava. Da quel momento Hjalmar Jordan ha iniziato a trasformare l'azienda nel suo solito modo risoluto e sistematico. Tecnicamente, era un compito molto complicato, e i primi modelli furono introdotti solo dopo una serie di esperimenti a lungo termine e risultati favorevoli dei test. Con il prodotto perfezionato, l'azienda si assicurò un sito a Sinsen/Løren e costruì il primo stabilimento di spazzolini da denti del paese, e la produzione iniziò nel 1933. Presto Jordan fornì oltre la metà del mercato degli spazzolini da denti in Norvegia. Con le attrezzature di produzione acquistate all'estero, la qualità dei prodotti era considerata quasi alla pari con la concorrenza straniera.

Questo era uno slogan che Jordan introdusse all'inizio degli anni '20, e a quel tempo i commercianti dell'azienda avevano buone ragioni per questa affermazione. A quel tempo le spazzole Jordan si potevano trovare in tutto il paese. Anche nel villaggio più remoto era possibile acquistare le scope e le spazzole dell'azienda.

1916

Jordan ha cambiato indirizzo.

I locali di Skippergaten erano diventati troppo piccoli e così l'azienda si trasferì in Waldemar Thranesgate 75, vicino al fiume della città. Questo ha fornito l'opportunità di razionalizzare ulteriormente la produzione, oltre a introdurre il riscaldamento centrale. L'innovazione di un ascensore interno fornì anche un nuovo mezzo di trasporto interno efficiente.

Grazie alla sua lungimiranza di importatore esperto e sostanziale, Jordan fece in modo che i magazzini fossero così ben forniti da mantenere la produzione senza interruzioni durante gli anni della guerra.

Mantenne un occhio attento agli sviluppi fatti dai suoi concorrenti stranieri e studiò nuovi metodi per ottimizzare la produzione. Il successivo investimento in macchinari e attrezzature moderne migliorò la competitività dell'azienda e stimolò un'ulteriore crescita.

Jordan, rispetto alle condizioni da altre parti in quel periodo, era vista come un buon posto dove lavorare. Il personale era ben assistito e la cooperazione tra la forza lavoro e i dirigenti era eccellente. Gli scioperi erano molto rari e una volta assunto il personale tendeva a rimanere per molti anni; 60 anni di servizio continuo non erano sconosciuti. Jordan come azienda era anche una specie di pioniere sociale.

Jordan non era disposta a investire nei mezzi di produzione di massa necessari per competere nel settore del pettine e la produzione cessò nel 1886.